Da quando un affascinante uomo di colore lo ha annunciato, si sono alternati nel mondo tweets, immagini e iniziative a tema #LoveWins. Dalla terra delle contraddizioni, un afroamericano annuncia, con un cuoricino dai colori dell’arcobaleno, che d’ora in poi le unioni tra le persone delle stesso sesso sono legali!

obama love wins

Tante le iniziative dal web che hanno celebrato la tappa storica senza precedenti:

Twitter: vi ho raccolto la mia classifica personale dei tre migliori e più ironici. Su tutte vince Daniela Farnese: in effetti, se penso al matrimonio della mia amica e della sua compagna, anche io non vedo l’ora di scrutarne attentamente trucco e parrucco! In realtà non vedo l’ora che anche loro, in Italia, abbiano l’opportunità di sposarsi.

tweet dania

Che l’amore vince su tutto noi italiani lo sappiamo bene, il matrimonio tra Maria De Filippi e Costanzo ce lo ricordano ogni giorno (vogliate scusarmi ma la loro foto è fantastica!)…

maria de filippi costanzo

E se la notizia merita un hashtag tutto suo anche io, dopo il #LoveWins, vorrei il #CarbonaraWins, ma con un bel piattone qui ora live ora vicino a me!

sora lella

– Cuori e bandiere non sono bastati, Facebook ha celebrato il tutto con un’app per colorare la propria immagine del profilo a righe variopinte, proprio come quel cuoricino che sta facendo il giro del mondo. Timeline che sono sembrate un vero e proprio inno all’amore!

– Grazie a Mashable.com e BItchyf.it vi ho raccolto anche un po’ di tweets di alcuni brand che hanno celebrato la notizia, dalla Coca-Cola a Youtube, passando per Spotify, che crea anche una playlist ad hoc.

absolut vodka

kelloggs love

levis love wins

lovewins coca cola lumia love wins

mentos love

snickers love

– Iniziative belle anche da Lush, che fino al 5 luglio, in 825 negozi nel mondo porrà ai propri clienti la semplice domanda “E se il tuo amore fosse illegale?”, invitando tutti a postare sui propri social un selfie con il sapone dorato, simbolo della campagna realizzata per l’occasione #GayIsOk. L’iniziativa ci ricorda che oggi sono ancora tantissimi nel mondo (circa 76) i paesi in cui essere omosessuali è considerato un crimine e che addirittura in alcuni può costare la vita. L’obiettivo è raccogliere fondi con la vendita della saponetta dorata chiamata “Amore”, da devolvere poi alle associazioni attive in difesa della parità dei diritti, dell’amore e dell’uguaglianza.

lush gay is ok

Photo credits: Google Immagini